Omnia Basket Pavia è lieta di comunicare di aver contrattualizzato, per la stagione 2021-22, Diego Nahuel Corral. Centro (203 cm per 100 kg), classe 1986, argentino di Salliquelò (374 km da Buenos Aires), passaporto italiano grazie ai nonni, originari della provincia di Novara. Diego è un veterano del nostro paese, dove ha cominciato  ventenne, in serie C a Sarno. L’esperienza campana si prolunga fino al 2009, con la A Dilettanti a Sant’Antimo. Dopo un anno a Trapani, la prima svolta arriva nella stagione 2010 a Molfetta quando le cifre del lungo argentino lievitano (11.8 punti e 9.4 rimbalzi in 32 gare). La gavetta tra Anagni, Venafro e Bisceglie lo porta all’attenzione di Matera in serie A2 dove Corral chiude a 8.5 punti e 5.9 rimbalzi in 30 partite, prima di finire la stagione disputando i playoff con la Tezenis Verona. Nel 2016 Omegna lo sceglie per completare un’asse play-pivot di lusso con Simoncelli e il ritorno di Corral in B produce 13.5 punti e 6.8 rimbalzi in 27 presenze. Secondo posto in stagione regolare ma ai playoff è Orzinuovi a stoppare la Fulgor e Corral prende la strada di Vicenza. In maglia biancorossa Corral trova cittadinanza stabile ai primi posti della classifica marcatori e in quella dei migliori rimbalzisti. Nei quattro anni in Veneto, Diego mette insieme numeri da polizza a rendimento sicuro. I suoi 1801 punti (15.6 di media) e 689 rimbalzi (6 di media) in 115 partite consentono ai biancorossi stagioni di sostanziale tranquillità, impreziosite da due partecipazioni ai playoff. Centro di stazza ma buona rapidità, può correre bene in campo aperto, ha movimenti classici nel pitturato ma anche tiro in allontanamento, con range che si estende fino all’arco dei tre punti (131 triple a bersaglio nelle quattro annate vicentine). “Diego – spiega il gm Lele Caserio – è un giocatore che è arrivato con un’operazione lampo. Non pensavamo che fosse raggiungibile, visto che era sotto contratto con Vicenza. Appena abbiamo avuto sentore che fosse possibile contattarlo, abbiamo affondato il colpo perché è il tipo di giocatore ideale per il nostro progetto tecnico. Giocatore che ci porta esperienza, qualità e solidità sotto e che ha caratteristiche umane perfette per il nostro gruppo. Con lui chiudiamo il roster per quanto riguarda i senior e devo dire che siamo molto soddisfatti perché abbiamo firmato giocatori che, nei diversi ruoli, consideravamo prime scelte“.

Paolo Rappoccio

Comunicazione Omnia Basket Pavia