Dopo un countdown partito ad inizio agosto, in cui giocatori, staff tecnico e dirigenza si sono alternati nella produzione di video che invitavano i tifosi a presenziare, il giorno del raduno è finalmente arrivato. Con diversi minuti di anticipo rispetto alle 17.30, la nuova truppa Winterass (assente giustificato il solo Mascherpa, di ritorno da Shangai) ha preso conoscenza con gli spogliatoi e il parquet del PalaRavizza. Dopo una mezzora dedicata alle foto di rito e a qualche intervista, l’amministratore unico del sodalizio pavese Giovanni Perruchon ha tenuto un breve discorso di benvenuto, presentando lo staff societario presente al gran completo e sottolineando che in casa Omnia ogni giocatore si possa sempre sentire come nella propria famiglia. Il sermone di Baldiraghi è stato ancora più conciso: ufficializzati ai nuovi il capitano (Di Bella) e il suo vice (Mascherpa), il coach si è, poi,  fatto da parte per lasciare i ragazzi nelle mani del preparatore atletico Firullo. Dopo un’ora a buon ritmo, nel finale è comparsa finalmente la palla a spicchi, ma i primi cinque contro cinque si vedranno solo domani. Molto buona, considerate la data e l’afa opprimente, la cornice di pubblico sulle seggioline del vecchio Treves, indice di una curiosità e di una passione tutt’altro che sopite in riva al Ticino.