Riso Scotti Pavia è orgogliosa di ufficializzare che il primo tassello del roster che andrà ad affrontare il prossimo campionato di serie B sarà Fabio Giampieri. Marchigiano di Senigallia, ventinove anni compiuti da poco (12/7/1993), guardia di 190 cm per 87 kg di peso, è elemento con corposa esperienza di serie cadetta. Trafila giovanile compiuta tra Senigallia e Ancora, dove debutta in C e partecipa subito alla promozione. A vent’anni si sposta a Porto San Elpidio (6.3 punti in 22′ medi), prima di tornare per quattro stagioni a Senigallia, dove la produzione offensiva lievita, flirtando costantemente con la doppia cifra e garantendogli un importante ruolo da equilibratore, sia come uomo da quintetto che uscendo dalla panchina. Nel 2019 arriva il trasferimento alla corte di coach Marcello Ghizzinardi a Jesi. Giampieri si integra alla perfezione nel sistema di gioco del coach lombardo (8 punti, 3 rimbalzi, 1.5 assist) che ne esalta, di volta in volta, la capacità di giocare per la squadra ma anche di poter essere, all’occorrenza, risolutore con triple dal palleggio o in transizione. Nella seconda stagione in arancioblu, Giampieri contribuisce al raggiungimento dei playoff, con 9.2 punti e 2.7 rimbalzi a partita. Nell’ultima stagione, disputata con gli Sharks a Oleggio, Fabio è chiamato a prendersi maggiori spazi offensivi e risponde fatturando 13.9 punti e oltre 5 rimbalzi in stagione regolare e griffando la salvezza dei piemontesi ai playout con 13.1 punti e 5.1 rimbalzi. Da sempre con il numero 59 sulla maglia, Giampieri viene così inquadrato dal team manager pavese Alberto Rai: “Giocatore solido, con punti nelle mani. Ha propensione a rimbalzo e, anche in difesa, non si tira certo indietro. E’ un elemento ideale per fare una pallacanestro moderna e veloce in cui si devono costruire tanti tiri da tre punti in transizione“.

Benvenuto nel branco, Fabio!

Paolo Rappoccio

Comunicazione Omnia Basket Pavia