Riso Scotti Pavia – Cipir College Borgomanero 98-83 (21-17, 28-25, 32-14, 17-27)

Riso Scotti: Simoncelli 14 (1/3, 4/6), Donadoni 24 (9/14, 2/5), Torgano 2 (1/1, 0/3), D’Alessandro 20 (3/4, 4/6), Sgobba 18 (6/12, 1/4); Conte 6 (3/10), Calzavara 12 (5/6, 0/1), Lebediev, Licari 2 (1/1), Nobile. All. Fabio Di Bella

Cipir Borgomanero: Boglio 17 (4/7, 1/2), Jovanovic 16 (5/7, 1/6), A. Ferrari 7 (3/5), Airaghi 17 (6/12, 0/1), Diouf 2 (1/2, 0/1); Loro 15 (3/5, 3/7), Attademo 4 (1/1 da 3p), Cecchi 1 (0/1 da 3p), F. Ferrari 4 (2/3). Ne: Nwohuocha, Piscetta, Ghigo, Manto. All. Stefano Di Cerbo

Arbitri: Di Salvo e Mariotti

Primo tempo: 49-42. Tiri liberi: Riso Scotti 7/14, Cipir 17/25. Rimbalzi: Riso Scotti 33 (off. 10, Sgobba 11), Cipir 37 (off. 9, Airaghi 10). Cinque falli: Lebediev. Punti dalla panchina: Riso Scotti 20, Cipir 24. Massimo vantaggio:Riso Scotti +28 (94-66), Cipir 2 (4-6). 

IL MATCH IN PILLOLE

2’53” Il figlio d’arte Alessandro Ferrari imbuca il jumper dello 0-6 con cui la banda Cipir mette per la prima e unica volta il naso avanti (4-6).

5’06” Lollo D’Alessandro fa il bis in arco per il 9-0 interno (13-6) per una Riso Scotti che comincia a far viaggiar palla in attacco anche a difesa schierata, dopo aver trovato il campo aperto con Donadoni.

9’34” Unico canestro del match di capitan Torgano (21-17) che verrà poi risparmiato per un problema muscolare. Borgomanero va a mille all’ora con tutto il campionario giovanile: ritmo, tiri “ignoranti”, gran faccia tosta e il duo Airaghi-Boglio, più Loro incisivo dalla panca. 

15’50” solito e… solido impatto dalla panca di Calzavara, ma, in un match a briglia sciolta dove può liberare le quattro ruote motrici, si esalta Donadoni (44-30). 

20′ 49-42, Boglio ricuce, Borgomanero fa rumba (già 17 perse, finirà a quota 27) ma non scende a compromessi e tiene ritmo indiavolato. Ogni tanto il branco si fa trasportare dall’atmosfera festaiola, sporca le letture offensive e si intenerisce dietro. Probabile che il Dibo dica due paroline in spogliatoio…

23’55” Il coach pavese ha, probabilmente toccato le corde giuste. La Riso Scotti che esce dal tunnel degli spogliatori ha la faccia di Alex Simoncelli. I discoli novaresi finiscono crivellati di colpi :  21-4 in 4′ minuti, lo scout recita 5/5 di squadra da tre punti. Il match vero finisce qui (70-46), restano da smaltire 16′ di garbage time.

38’50” Col tabellone che recita un confortevole 94-78, Jordan Licari chiude una percussione al ferro. Martedì saranno paste per tutto lo spogliatoio.

PAOLO RAPPOCCIO