Riso Scotti Punto Edile Pavia – Ltc Sangiorgese 81-69 (21-17, 26,17, 15-19, 19-16)

Riso Scotti Punto Edile: Saladini 4 (0/2, 1/3), Donadoni 20 (8/12, 1/2), Torgano 10 (3/8 da 3p), D’Alessandro 13 (2/2, 2/3), Rossi 8 (4/5); Piazza 3 (1/3, 0/4), Nasello 14 (6/8), Apuzzo 3 (0/1, 1/2), Dessì 6 (3/6, 0/3), Ciocca (0/1). All. Di Bella

Ltc: Bargnesi 15 (1/5, 4/5), Picarelli 10 (4/7, 0/1), Berra 8 (4/8, 0/3), Bianchi 15 (7/12, 0/5), Toso 4 (2/2); Fragonara (0/2), Dieng 13 (1/3, 2/5), Cassinerio (0/1, 0/1), Codato, Dushi 1, Artuso 3 (0/1, 0/1), Baggi. All. Quilici

Arbitri: Paglialunga di Fabriano (An) e Guercio di Ancona

Primo tempo: 47-34. Tiri liberi: Riso Scotti Punto Edile 9/12, Ltc 13/19. Rimbalzi: Riso Scotti Punto Edile 38 (off. 10, Donadoni 8), Ltc 34 (off. 10, Dieng 7). Cinque falli: nessuno. Fallo tecnico: Picarelli. Punti dalla panchina: Riso Scotti Punto Edile 26, Ltc 17. Massimo vantaggio: Riso Scotti Punto Edile +16 (71-55), Ltc +4 (0-4).

Due punti da pronostico. Per ufficializzare l’approdo ai playoff dalla porta principale, timbrando il nono successo nelle ultime dieci partite. Per continuare, da un lato, a difendere il sesto posto dai tentativi di riaggancio di Cremona, rimanendo, dall’altro, sempre vicini alla targa di Crema in caso di foratura della Banda Eliantonio. San Giorgio, in convalescenza agonistica post-Covid, ha messo in vetrina il talento di alcuni suoi diamanti grezzi ma molto interessanti (Bargnesi e Dieng sopra tutti) ma è risultata troppo tenera “dietro” per poter pensare al sacco di via Treves. Di Bella ha portato a casa il referto rosa, ruotato uomini per preservare energie in vista della trasferta di mercoledì ad Agrigento ed ha concesso ai suoi giovani minuti veri, partendo con Saladini nei cinque e dando oltre 20′ a Dessì. Le risposte sono arrivate a singhiozzo – come immaginabile – ma il progetto di “platoon system” portato avanti dal coach pavese potrà tornare di grande attualità nel finale di stagione e nei playoff di maggio. A fare da pietre angolari nella costruzione di coach DiBo, un paio di elementi davvero “on fire” in questa fase di stagione: Alessio Donadoni, incursore sempre più affidabile e migliorato nelle selezioni offensive e Lollo D’Alessandro, muscoli e punti pesantissimi ogni volta in cui viene attivato. Segnaliamo, poi, il ritorno a ottimi livelli per Nasello che ha imperversato col suo campionario in post basso e il recupero lampo dal guaio alla caviglia di giovedì per Apuzzo, che ha stretto i denti, facendo le solite cose utilissime in staffetta difensiva. Nel break che ha definitivamente chiuso il match, rilevata anche sostanziosa presenza di capitan Rossi che ha abbassato la saracinesca (3 stoppate), trovato punti e rimbalzi offensivi. In vista della post season non è ancora tempo di far calcoli: la situazione nei due gironi (ricordiamo che incroceremo le squadre del gruppo A, tosco-piemontese) è parecchio fluida. Mercoledì ci attende una Moncada ferita dalla sconfitta nel big game odierno di Piacenza, anche Cremona scende in Sicilia ma l’impegno degli oroamaranto a Palermo non sembra avere analogo coefficiente di rischio. La Riso Scotti Punto Edile targata Di Bella andrà sicuramente con faccia tosta e alchimie tattiche per provare a fare il colpo pomeridiano (palla a due alle 16.00, i lupi decolleranno nel pomeriggio di martedì), l’avversario è di quelli teoricamente fuori portata, ma lo era anche Piacenza e ricordiamo tutti come è finita…

Paolo Rappoccio