Coelsanus Varese – Riso Scotti Pavia 61-73 (13-26, 16-15, 15-16, 17-16)

Coelsanus: Librizzi 10 (4/8, 0/4), Maruca 11 (0/1, 3/10), Trentini 4 (2/4, 0/3),  Spatti 12 (6/12, 0/2), Pilotti 6 (0/4, 2/5); Virginio 14 (2/3, 3/5), Somaschini 2 (1/2, 0/1), Gaye 2 (0/1), Macchi. Ne:Dal Ben, Veronesi, Magugliani. All. Donati

Riso Scotti: Calzavara 10 (2/6, 1/1), Donadoni 11 (5/13), D’Alessandro 9 (0/2, 3/5), Sgobba 10 (2/4, 2/7), Corral 19 (6/7, 2/4); Sorrentino 1 (0/3, 0/2), Torgano 8 (1/1, 2/3), Rajacic 5 (1/1, 1/3). Ne: Birra, Licari. All. Ducarello 

Arbitri: Martinelli e Colombo

Primo tempo: 29-41. Tiri liberi: Coelsanus 7/13, Riso Scotti 6/12. Cinque falli: nessuno. Antisportivo: Trentini. Fallo tecnico: Corral. Rimbalzi: Coelsanus 35 (off. 15, Virginio 10), Riso Scotti  44 (off. 14, Corral 10). Punti dalla panchina: Coelsanus 18, Riso Scotti 14. 

Il Campus di Varese si conferma parquet su cui Pavia ha buona tradizione, una Scotti molto quadrata torna al referto rosa, comandando con buona sicurezza dal salto a due in avanti. Il tiro perimetrale, croce in tanti match, diventa per una sera delizia e propizia il primo allungo, poi i pavesi sono bravi a monetizzare la superiorità interna di Corral e Sgobba e a variare le tematiche offensive. Ducarello propone molti minuti di zona 2-3 e riscuote ottimi dividendi (la Varese dei pesi leggeri chiude a 8/30 in arco). Ci volevano i due punti per togliere i musi lunghi e consentire al nuovo coach di lavorare con meno pressione. Sono arrivati, ora servirà tenere altissima la concentrazione per evitare sciagurati passi falsi a Borgomanero.

CRONACA – A Varese manca capitan Allegretti, Ducarello ripropone Corral e Sgobba nei primi cinque. Librizzi si incolla a Calzavara e Donadoni scrive il 2-4 in contropiede. Sul primo abbozzo di zona pavese, Maruca imbuca pesante per il nuovo cambio di vantaggio. Librizzi subito con due falli, dentro Somaschini, tripla frontale di Corral (5-7, 3’30”), doppiata da Sgobba che punisce lo spazio concesso sul perimetro (5-10). Maruca rintuzza immediatamente con gioco da 3+1. Gran partenza in palleggio di Calzavara per il 9-12, Corral imbuca morbido sulla difesa soft di Pilotti (9-14), Trentini spalleggia Maruca nella produzione offensiva varesina, Dentro Virginio ma Pavia è calda in arco (11-17) anche con D’Alessandro e Torgano (11-20, 4/6 di squadra). Ducarello va in zona pari, Spatti la buca per il 13-20 ma ancora in arco è D’Alessandro a sganciare il tracciante (5/8 in arco, roba extralusso). Anche Rajacic partecipa alla “sagra della tripla” e la Riso Scotti doppia Varese (13-26), con Ducarello che abbina Sorrentino a Calzavara e i roburini che faticano a far volume dal perimetro  (2/7). Corral dice 9 punti con un semigancio e Pavia allunga ancora in avvio di secondo periodo (13-28, 12′). Calzavara arma la mano del capitano che spara per il favoloso 13-31. Torna Donadoni per dar fiato a Calzavara, Librizzi trova la sua prima serpentina e Ducarello vuol stoppare subito il mini break (3-0) locale con un minuto (16-31). Anche la Robur prova un passaggio a zona e Donadoni fa una meraviglia in penetrazione (16-33, 13′). La circolazione pavese resta di ottima fattura e Corral dice 11 dopo extrapass di D’Alessandro. Librizzi si accende per il meno 14 interno ma Donadoni dal palleggio castiga ancora una Robur troppo soft in metà campo difensiva (15/27 dal campo l’ottimo score pavese). Corral corregge in tap in un floater di Sorrentino, la Riso Scotti sballa un paio di conclusioni ma la qualità delle scelte offensive resta molto buona e Diego Corral, senza la fisicità di Allegretti a far opposizione interna, è in serata di show (13 punti, 6/8 dal campo). Il baby talento Virginio imbuca pesante e mette il libero del 29-41 con un giro di orologio da compiere, Sgobba incappa in un fallo d’attacco ma la Robur non capitalizza in arco (3/12) e si va alla sosta lunga con un tabellone finalmente amico dei pavesi (29-41). Calzavara dal palleggio apre il fuoco nel secondo tempo, bissa D’Alessandro dalla lunga e, in un amen, il tabellone recita 29-46. Si rivede la zona pari pavese. Un gran canestro di Ale Spatti muove il fatturato roburino, scambio di triple tra lunghi (Corral/Pilotti) e Pavia si assesta sul 34-50 dopo i primi 5′. Sgobba con tanto spazio mette il “tre” e Torgano in contropiede: Varese ammacca i ferri (4/19 da tre) e la Riso Scotti vola via 34-55 (5-14 il break). Pilotti e Virginio imbucano pesante (8-0) per il 42-57. Giocata di ottima fattura di Sgobba che va al ferro contro una Robur dall’assetto “pesi piuma”, Ducarello ripropone la coppia di playmaker, quarto per D’Alessandro, palla persa di Calzavara che Virginio capitalizza con una soluzione acrobatica sul finire di periodo (44-57) per la risalita Robur (meno 13 dal meno 21). Un comico antisportivo sanzionato a Trentini manda Sorrentino in lunetta: 1/2 per il play campano e jumper frontale di Donadoni che va in doppia cifra (44-60). Pavia resta vigile a rimbalzo offensivo e ricicla un paio di palloni importanti (48-62 al 33′ con Rajacic). Virginio dice tre per accorciare a meno 11 (51-62), Sgobba trova un provvidenziale tap in per tenere il gap. Ducarello propone per la prima volta nel quarto Diego Corral, Calzavara mette un libero e la tripla che può rappresentare il game/set/match anticipato (51-68, 36′). In realtà Pavia si fa male da sola: Corral prende tecnico dopo fallo in attacco e Varese ha un sussulto d’orgoglio con la tripla di Maruca per gli ultimi brividi (57-68, 37′). Librizzi scippa Donadoni e prova a tener vivo il match (59-69 a 1’55” dalla fine). Ducarello la prende male e chiama minuto. I lupi sprecano ancora qualcosa in lunetta (1/2 di Corral) e Spatti accorcia nuovamente (61-70), Donadoni fa ancora 1/2 e, a 52” dai titoli di coda, è 61-71. Spatti scheggia il ferro in arco e Corral (mvp con 19 punti e 10 rimbalzi) sigilla la partita con un rimbalzo offensivo cha vale il 61-73 per la prima vittoria di coach Ducarello sulla panca pavese.

PAOLO RAPPOCCIO